MotoGP – GP Repubblica Ceca: Le qualifiche in diretta (live e foto)

Livetiming e commento dal circuito di Brno

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
MotoGP – GP Repubblica Ceca: Le qualifiche in diretta (live e foto)

Per Marquez si tratta della quinta pole stagionale, 35esima in MotoGP.

Prima fila Marquez, Lorenzo, Iannone. Seconda Aleix Espargarò, Barberà e Rossi. Terza fila per Dovizioso, Vinales e Pedrosa.

Anche Iannone accende un casco rosso al T1, ma perde molto al T2. Alla fine l’abruzzese centra la prima fila.

Casco Rosso per Marquez al T2, -0.204s, la pole provvisoria è dello spagnolo della Honda, 1’54.596.

Casco Rosso al T1 per Lorenzo, -0.149s, che al T2 diventano -0.145s. Casco rosso anche al T3, -0.162s. Il maiorchino chiude il giro con uno strepitoso 1’54.849.

Quattro minuti al termine, a chi andrà la pole?

Lorenzo torna ai box, mentre Dovizioso accende un casco giallo al T1. Casco giallo anche al T2, ma il ritardo è già superiore ai sei decimi, che diventano 1.231s al T3. Dovi torna ai box, mentre tutti gli altri tornano in pista.

Cambia ancora la classifica, Lorenzo è sempre in testa, ma lo seguono Marquez, Barberà, Rossi e Iannone.

Prima fila provvisoria Lorenzo, Iannone e Marquez.

1:57.018 per Smith, battuto subito da Iannone, a sua volta superato da Lorenzo, 1’54.959.

Anche Lorenzo in pista, l’ultimo a farlo. Siamo in attesa dei primi riscontri cronometrici, mentre Dovizioso torna ai box.

Moto accese, iniziano le Q2.

I piloti sono ai box, il casco è allacciato, sono pronti ad entrare in pista.

Pronte le Ducati di Iannone e Dovizioso

Ricordiamo che questa mattina nelle FP3 Jorge Lorenzo ha stabilito il nuovo record della pista, con 1:54.791.

Ad oggi quattro pole sono di Marc Marquez, due per Lorenzo e Rossi, ed una per Iannone e Dovizioso.

Tra pochi minuti il via delle Q2, dove nei 15 minuti del Time Attack è in palio la pole del GP di Brno.

Classifica finale Q1:

D. PEDROSA 1:55.793
B. SMITH +0.064
D. PETRUCCI +0.355
S. REDDING +0.470
E. LAVERTY +0.742
S. BRADL +0.925
L. BAZ +1.004
Y. HERNANDEZ +1.012
A. BAUTISTA +1.269
T. RABAT +1.813

Bandiera a scacchi, accedono alle Q2 Dani Pedrosa e Bradley Smith, che si migliora ancora portandosi a soli 64 millesimi da Pedrosa.

Petrucci si “lancia”, al primo intermedio ha un ritardo di 0.151s da Pedrosa; al T2 0.222s, mentre Smith è leggermente più veloce e infatti è secondo.

Alle 14.22:
D. PEDROSA 1:55.793
D. PETRUCCI +0.469
B. SMITH +0.523
S. REDDING +0.579
L. BAZ +1.004
A. BAUTISTA +1.269
E. LAVERTY +1.336
Y. HERNANDEZ +1.539
S. BRADL +1.556
T. RABAT +1.813

Di nuovo tutti in pista, Pedrosa ha un margine superiore ai 4 decimi, sarà battaglia per la seconda posizione oppure qualcuno batterà di tempo del pilota spagnolo?

Cinque minuti al termine, i piloti rientrano ai box per cambiare la gomma.

Smith insidia Petrucci per la seconda piazza, mentre Rabat fa un dritto.

Ancora “caschi rossi” per Pedrosa, che abbassa il suo crono di 0.366s facendo segnare 1:55.793.

Miglior tempo di Pedrosa (1:56.159), seguito da Petrucci, Redding e Smith.

1’57.062 per Bautista.

Si attendono i primi responsi, ricordiamo che la pista di Brno è una delle più lunghe del mondiale con i suoi 5.4 km.

In Q1 anche Dani Pedrosa

Semaforo verde, i piloti scendono in pista.

Pochi minuti al via delle Q1, i primi due classificati accederanno alle Q2 dove ci si giocherà la pole del GP della Repubblica Ceca.

Si lavora al box Pramac

Rimanete sintonizzati, domenica sul tracciato di Brno, è in programma il Gran Premio della Repubblica Ceca, undicesima gara del motomondiale 2016, che potrete seguire Live da questo sito.

Dalle ore 14:10 di sabato 20 agosto live delle qualifiche, che mettono in “palio” la pole position e domenica 21 agosto dalle ore 14:00 la gara.

Stay Tuned

Alessio Brunori

19th agosto, 2016

Tag:, , , , , ,

Lascia un commento








Facebook
Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini